Guide gratuite per imparare a creare siti web

Come registrare un nome di dominio e hosting per WordPress

Domini per WordPress
Online illustrations by Storyset

Nell’articolo precedente, hai imparato perché WordPress è una piattaforma molto popolare per i proprietari di siti web. È gratuito e open source e devi solo pagare per il tuo nome di dominio e il tuo hosting web per farlo funzionare.

Fortunatamente, un nome di dominio ti costerà dai 10€ ai 15€ all’anno, mentre un piano di web hosting di base ti costerà solo pochi euro al mese.

In questo capitolo, imparerai come funzionano i domini e l’hosting web, nonché come impostare il tuo indirizzo email di dominio personalizzato nel pannello di controllo su VHosting.

Cominciamo con i nomi di dominio.

Che cos’è un nome di dominio?

Il nome di dominio è l’indirizzo del tuo sito web. È l’indirizzo che le persone digitano nei loro browser web. Metaforicamente parlando, se il tuo sito web è la tua casa, il tuo nome di dominio è il tuo indirizzo di casa.

Per esempio, Google.com è un nome di dominio. Così lo sono WordPress.org e WordPress.com.

Esistono due parti per un nome di dominio. La prima parte è il nome stesso (Google) e la seconda parte è l’estensione del dominio (.com).

Per il nome, può essere una combinazione di caratteri alfanumerici. Ciò significa che non ti limiti ad usare solo lettere per il tuo nome di dominio. Se vuoi, puoi usare tutti i numeri come 1234.com, o una combinazione di numeri e lettere come abcd1234.com.

Per l’estensione del dominio, puoi scegliere tra 280 estensioni. Esistono nomi di dominio generici di primo livello come .com, .net e .org. E poi ci sono domini di primo livello in codice paese come .us, .au. uk, .de.

I 5 suggerimenti principali per scegliere il nome di dominio perfetto per il tuo sito web

Ci sono alcune cose che devi tenere a mente prima di andare avanti e acquistare il tuo nome di dominio. Dai un’occhiata a questo elenco di controllo per vedere se il nome di dominio che hai in mente è adatto:

1. Rendilo breve

Più corto è il tuo nome di dominio, migliore è per il tuo marchio. Naturalmente, tutti i nomi di dominio di due e tre lettere rientrano nella fascia premium e possono costare migliaia o addirittura milioni di euro!

Non cercare nomi di dominio composti da 30 o più caratteri. Sono davvero troppo lunghi. Ad esempio, se desideri cercare un sito web e il suo nome di dominio è “pizzeriamariorossimilanocentro.com‘ probabilmente smetteresti di digitare a metà e abbandonerai il sito.

Inoltre, le possibilità di errori di ortografia o di digitazione errata di un nome di dominio lungo sono elevate, quindi è assolutamente consigliabile mantenerlo breve.

2. Rendilo facile da ricordare

I nomi di dominio personalizzabili sono più memorabili di quelli scritti in modo casuale. Un esempio di un nome di dominio personalizzato sarebbe il ‘dollarshaveclub.com.’ È un sito web popolare con un seguito di buone dimensioni. Sono sicura che il nome di dominio memorabile abbia aiutato anche i loro sforzi di branding.

Se hai intenzione di creare un sito web personale o di portfolio, puoi utilizzare il tuo nome come nome di dominio. Se tuo il nome legale è lungo e difficile da pronunciare, forse puoi provare a usare il tuo soprannome.

Se hai già un’attività commerciale esistente, ad esempio un ristorante, allora dovresti assolutamente utilizzare il nome del tuo ristorante come nome di dominio.

Tuttavia, se qualcuno sta già utilizzando il tuo dominio preferito, prova ad aggiungere un’altra parola al tuo nome di dominio.

Ad esempio, invece di ristoranterossi.it, puoi usare qualcosa come ristorantevegano.it o ristoranterossiroma.it

3. Cerca di evitare trattini e numeri il più possibile

Quando si fornisce l’indirizzo del proprio sito web a persone al telefono, e contiene un trattino o un numero, sarà fonte di confusione per l’altra persona sulla linea.

Ad esempio, se il tuo nome di dominio è miglior-ristorantedel2023.com, le persone probabilmente ti fraintenderanno e dovresti continuare a ripetere l’indirizzo.

La tua conversazione potrebbe andare in questo modo:

“È il numero 9 o la parola nove?”

Cosa intendi per trattino? Questo _ o questo – ?”

Se scegli un dominio semplice come ristoranterossi.it, verrai frainteso/a molto meno.

Avere problemi legali è una possibilità molto reale se non si ricerca il nome del dominio prima di acquistarlo. Se finisci per acquistare un nome di dominio registrato o protetto da copyright, potresti finire in un pasticcio.

Prima di acquistare il tuo dominio, è una buona idea utilizzare uno strumento online come Trademarkia per cercare i marchi già registrati.

Prova anche a fare una ricerca su web.archive.org o su expireddomains.net per vedere se quel dominio aveva un proprietario precedente (potrebbe avere recensioni negative che poi si ripercuotono sul sito che creerai tu su quel dominio scaduto).

5. Utilizzare l’estensione del nome di dominio corretta

Con centinaia di estensioni di nomi di dominio tra cui scegliere, qual è quella giusta per la tua azienda? Per i principianti, .com è l’estensione più popolare per le attività commerciali. Quando il .com risulta già occupato, le persone di solito provano con il .net o e poi .org, e così via.

Ma perché il com è così popolare? Bene, è in circolazione da molti, molti anni. Quando le persone ti dicono il loro indirizzo web per la prima volta, normalmente ti aspetti di digitare .com sul tuo browser web.

Ad esempio, se le persone ti dicono che il loro sito web è “ristoranterossi.net’, probabilmente dovresti digitare “ristoranterossi.com’ prima di capire che è il sito sbagliato! Quindi dovresti tornare indietro e modificare il nome del dominio e digitare .net invece di. com.

Esistono altre estensioni di dominio molto popolari che fanno riferimento alla nazione in cui si trova l’attività del sito web. Se vivi e lavori in Italia ti suggerisco di provare a registare prima un dominio con .it. Quando un utente farà una ricerca da Google.it, un dominio con estensione .it sarà maggiormente visibile rispetto a domini più generici o di altre nazioni.

Recentemente sono stati inseriti altre estensioni di dominio come .design, .pizza, .shop, .online, ecc… Sceglili con cautela in quanto la maggior parte dei navigatori ancora non li conosce o potrebbero essere associati allo spam (per esempio .xyz).

Quando aggiunti il dominio al carrello assicurati di aver selezionato anche Whois privacy o Domain Privacy Protection Service (Id Shield) in modo che il tuo indirizzo di fatturazione venga sostituito con uno fittizio (così eviti lo spam e altri problemi). Nei .it intestati a persona giuridica, sarà visibile soltanto il campo “Organization” (ragione sociale).

Che cos’è l’hosting web?

L’hosting web è semplicemente un servizio per cui paghi l’archiviazione dei file del tuo sito web. Pensa in questo modo, se il tuo sito web è la tua casa, e il tuo nome di dominio è il tuo indirizzo di casa, quindi web hosting è la terra sotto casa tua.

Il tuo sito web è composto da molti diversi tipi di file. Per rendere il tuo sito web accessibile a Internet, devi ospitare il tuo sito web con una buona compagnia di hosting. Non puoi semplicemente archiviare i file del tuo sito web sul tuo computer locale. Non è abbastanza potente per gestire il traffico. Quando ospiti i file del tuo sito web con una società di web hosting, puoi offrire i tuoi file ai tuoi visitatori 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Sono dotate di server potenti per mantenere il tuo sito online.

Le società di web hosting offrono diversi piani di hosting ai propri clienti, dai server condivisi ai server privati virtuali.

Ma per il tuo nuovo sito web, non è necessario scegliere il piano più costoso: un piano base che funziona su hosting condiviso funzionerà perfettamente se il tuo sito è di piccole dimensioni. Puoi sempre passare a un piano migliore quando inizi ad espandere il tuo sito web aggiungendo funzionalità come l’eCommerce.

Ecco cosa devi sapere sulla scelta di qualsiasi provider hosting se desideri utilizzare WordPress:

  • L’hosting deve avere cPanel o un pannello di controllo con l’opzione per installare WordPress;
  • L’hosting deve avere un database con i requisiti minimi per l’installazione della versione più recente di WordPress;
  • L’hosting deve avere incluso il certificato SSL (o il tuo sito mostrerà l’avviso “non sicuro”);
  • L’hosting deve effettuare i backup automatici giornalieri (così se succede qualcosa al tuo sito web puoi ripristinarlo con un clic);
  • Il piano hosting deve includere il dominio (indirizzo del tuo sito web); lo puoi acquistare anche altrove ma richiede competenze tecniche per collegarlo ad un hosting esterno.

Allora, qual è il miglior hosting per il tuo sito WordPress?

Il provider hosting che ti consiglio è VHosting. E’ un provider italiano con server in Italia che offre diversi piani mensili e annuali.

Nome dominio gratuito: Tutti i piani WordPress offrono un nome di dominio gratuito per tutti i nuovi clienti per un anno. L’anno successivo vi verrà richiesto il rinnovo del dominio con un costo che varia a seconda dell’estensione scelta. Se hai già acquistato un dominio ti basterà puntare i nameserver a quelli di VHosting:

sdns1.vhosting-it.com
sdns3.vhosting-it.com
sdns2.vhosting-it.com
cpanel12.vhosting-it.com

Installazioni WordPress con 1 click: Tutti i piani semplificano l’installazione di WordPress grazie al pannello di controllo. Con solo un singolo click, avrai WordPress installato sul tuo sito in pochissimo tempo.

Soddisfatti o rimborsati: Se cambi idea sul tuo hosting, VHosting ti offre una garanzia di rimborso di 30 giorni. Ti basterà aprire un ticket nell’area clienti per spiegare il problema riscontrato.

Supporto: Puoi contattarli per assistenza 24/7. Se ti piace capire le cose da solo, il blog e l’area clienti di VHosting fornisce una solida base di informazioni comprese di tutorial e screenshot.

Se non desideri utilizzare questo hosting, sappi che sei libero/a di utilizzare qualsiasi altro hosting di tuo gradimento.

Requisiti minimi per l’esecuzione WordPress:

  • PHP versione 7.4 o superiore
  • MySQL versione 5.7 o superiore O MariaDB versione 10.3 o superiore
  • Supporto HTTPS

https://it.wordpress.org/about/requirements/

Se non sei sicuro/a che il tuo host web soddisfi questi requisiti, WordPress ti semplifica persino l’invio di una e-mail veloce al tuo host fornendo questa lettera copia e incolla per te:

Sono interessato ad utilizzare il software open source WordPress e vorrei sapere se l'hosting del mio account supporta quanto segue:

Versione di PHP 7.4 o superiore
Versione di MySQL 5.7+ OPPURE MariaDB 10.3+ o superiore
Apache (o nginx) con modulo mod_rewrite
Compatibilità con il protocollo HTTPS

Grazie!

Nella maggior parte degli hosting, tuttavia, anche se privi di software di installazione a 1 click, è possibile installare manualmente WordPress scaricando il pacchetto dal sito web WordPress.org e caricandolo tramite FTP.

Suggerimento importante sul tuo nome di dominio e hosting web

Per semplificare le cose, ti consiglio di acquistare il tuo primo nome di dominio dalla tua società di web hosting. Come accennato nella sezione precedente, è possibile ottenere un nome di dominio gratuito per un anno da VHosting.

Il motivo per cui lo consiglio è perché ciò ti aiuterà a semplificare il processo di configurazione del tuo sito web. Se acquisti il tuo nome di dominio da una società diversa, dovrai puntare il tuo nome di dominio al tuo host web.

Per i principianti, il processo di “collegamento” può essere piuttosto difficile. Fare casino con i nameserver di dominio può far perdere molto tempo e potrebbero generarsi degli errori. Tuttavia, se hai già acquistato un dominio, puoi sempre chiedere aiuto al provider dell’hosting.

I nameserver di VHosting sono questi:

sdns1.vhosting-it.com
sdns3.vhosting-it.com
sdns2.vhosting-it.com
cpanel12.vhosting-it.com

Ora che conosci le cose importanti sui nomi di dominio e l’hosting web, passiamo al passaggio successivo.

Impostazione dell’indirizzo e-mail del dominio

Uno dei vantaggi di avere un dominio è ottenere il tuo indirizzo email di dominio personalizzato.

Ad esempio, se il tuo sito è “ristoranterossi.it” puoi creare indirizzi email come “info@ristoranterossi.it” o “ prenotazioni@ristoranterossi.it.”

Se stai cercando di costruire un marchio per te o per la tua attività, è molto importante avere un indirizzo email personalizzato. Non solo aiuta con il tuo marchio, ma rende anche il tuo marchio più credibile.

Ad esempio, se le persone ti inviano un’email sul tuo sito e tu rispondi utilizzando @yahoo.com o @gmail.com, le persone potrebbero non riconoscerti immediatamente. In effetti, le persone potrebbero ignorare completamente la tua e-mail.

Ma se usi un indirizzo email di dominio personalizzato, è probabile che riconoscano il tuo nome di dominio e risulterai più professionale.

Quando acquisti un piano hosting da VHosting riceverai le credenziali via email per entrare nel pannello di controllo del server per le email.

Dopo essere entrato devi cliccare su: E-mail Accounts -> Create Account

Da lì puoi scegliere username, password e impostare tutto lo spazio dedicato cliccando su Max. Infine clicca su Create Account.

Congratulazioni! Hai appena creato il tuo primo account di posta elettronica di dominio personalizzato!

Inoltra le mail al tuo indirizzo personale

Se trovi complicato controllare il tuo indirizzo e-mail personalizzato e desideri controllare tutte le tue e-mail in un unico posto, devi configurare l’inoltro della posta.

Per fare questo, clicca su clicca su E-mail Manager -> Forwarders -> Create E-mail Forwarder.

Da qui potrai inserire il tuo indirizzo email personale.

Per assicurarti che il tuo inoltro di posta elettronica funzioni, invia un’email di prova al tuo indirizzo di posta elettronica con dominio personalizzato e quindi controlla il tuo account Gmail (se hai scelto di inoltrarlo a Gmail).

Se ricevi la tua email di prova in Gmail, significa che hai impostato correttamente l’inoltro della posta.

Conclusione

In questo capitolo, hai imparato come impostare le basi adeguate per il tuo nuovo sito web WordPress. Hai imparato tutto sui nomi di dominio personalizzati e sull’hosting web.

Infine, hai anche imparato come impostare il tuo indirizzo email con dominio personalizzato e come inoltrare tutte le email in arrivo ad un altro indirizzo email. Leggi il prossimo articolo per scoprire come installare WordPress in pochi click.

Share this article
Shareable URL
Prev Post

10 motivi per cui dovresti usare WordPress per creare il tuo primo sito web

Next Post

Come installare WordPress in pochi click

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + 3 =

Read next
0
Share