Guide gratuite per imparare a creare siti web

Come rendere il sito WordPress conforme alla legge Europea sulla privacy

GDPR WordPress
Data illustrations by Storyset

Sei entusiasta del prossimo lancio del tuo nuovo sito web. Hai messo in atto il tuo piano di marketing e sei pronto/a per iniziare la pubblicità su Facebook, Instagram, Google Adwords, Bing Ads e in qualsiasi altro canale in cui il tuo pubblico di destinazione è presente.

Sei sicuro di avere una copia eccellente e ben scritta sul tuo sito web e ti aspetti alti tassi di conversione e un ritorno molto redditizio sul tuo investimento.

Ma prima di lanciare il tuo sito nel mondo, ha le pagine legali e le dichiarazioni di non responsabilità richieste?

Hai presente Termini e condizioni, Privacy Policy, Cookie Policy e altre importanti pagine legali che vedi normalmente nella sezione a piè di pagina della maggior parte dei siti web di e-commerce? Spero di sì, ma se non è così, continua a leggere questo articolo per ulteriori informazioni.

Quando hai intenzione di vendere qualcosa sul tuo sito web WordPress, di solito pensi a come verrai pagato. Quindi, fai le tue ricerche sui migliori metodi di pagamento da integrare nel tuo sito.

Ci sono molti metodi di pagamento facili da usare e sicuri: c’è PayPal, Stripe, 2CheckOut, WorldPay, BitPay, Skrill e molti altri. Ma scommetto che probabilmente non hai ancora creato le pagine legali obbligatorie per rendere legale il tuo business online!

Prima di iniziare a ricevere pagamenti, è necessario assicurarsi innanzitutto che il proprio sito contenga tutte le pagine legali e le dichiarazioni di non responsabilità richieste. Se non lo possiedi, è probabile che i tuoi potenziali clienti non si sentano sicuri di acquistare qualcosa da te.

Queste pagine legali proteggono te e il tuo cliente in caso di controversia.

Che tipo di pagine legali e dichiarazioni di non responsabilità dovresti mettere?

Potresti pensare di non avere nient’altro che le migliori intenzioni e non hai piani di truffare le persone, quindi non lo fai devi avere pagine legali sul tuo sito web.

Potresti anche pensare che nessuno abbia mai letto quelle pagine (e probabilmente hai ragione) e che non ha senso redigere il contenuto di queste pagine o assumere un avvocato per scriverlo per te.

Potresti pensare che queste pagine non siano importanti, ma il detto “meglio prevenire che curare” sarà vero quando si incontrano problemi legali in seguito. Senza queste pagine, potresti finire per pagare pesanti multe, o peggio, passare del tempo in prigione.

Prima di fornirti l’elenco di importanti pagine legali, vorrei sottolineare che probabilmente non è necessario avere tutte queste pagine sul tuo sito web. Ciò dipenderà dal tipo di attività online che stai gestendo.

1. Informativa sulla privacy

Che tu venda o meno qualcosa sul tuo sito web, devi avere la pagina dedicata alla Privacy Policy. Infatti, tutti i siti web su Internet devono avere una Privacy Policy perché tecnicamente, tutti i siti raccolgono informazioni sui visitatori del loro sito web.

Nella maggior parte dei paesi, i siti web devono avere una politica sulla privacy per rivelare il fatto che raccolgono informazioni relative ai visitatori e come queste informazioni vengono utilizzate. Se vivi o hai clienti in un paese dell’Unione Europea devi avere un sito web conforme al GDPR (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati).

Ecco alcuni modi in cui il tuo sito web può raccogliere informazioni sui visitatori:

  • Informazioni raccolte sui moduli del sito web come il modulo di iscrizione e-mail, il modulo di contatto e il modulo di commento
  • Tracciamento di Google Analytics
  • Tracciamento pixel di Facebook
  • Piattaforme pubblicitarie e piattaforme di social media che tracciano gli utenti

Quando scrivi la tua Informativa sulla privacy, devi menzionare i seguenti punti:

  • Il tipo di informazioni che raccogli dai visitatori del tuo sito
  • Metodi utilizzati per raccogliere le informazioni
  • Inserzionisti di terze parti che raccolgono informazioni sugli utenti
  • Collegamenti alle politiche sulla privacy di tutti i programmi a cui partecipa il tuo sito
  • Modi in cui gli utenti possono bloccare i cookie e annullare la pubblicità
  • Le tue informazioni di contatto

La cosa positiva è che non devi scrivere la tua politica sulla privacy da zero. È possibile utilizzare dei siti web che ti aiutano a generare una Privacy Policy come Iubenda.

In alternativa, puoi usare un plug-in per WordPress come WPLegalPages e WPAutoTerms per generare una politica sulla privacy per te.

2. Termini e condizioni d’uso

La pagina Termini e condizioni, o Condizioni d’uso o Termini e condizioni d’uso, è obbligatoria se il tuo sito web fornisce un servizio.

Questa pagina fornisce informazioni dettagliate sul funzionamento del servizio, sulle condizioni per l’utilizzo del sito web, sui metodi di pagamento o fatturazione e sui metodi per richiedere l’eliminazione dei dati o dell’account.

Se pubblichi contenuti sul tuo sito web, devi avere una clausola nella pagina Condizioni d’uso che informa gli utenti che non possono utilizzare i contenuti senza il tuo consenso. O se lo usano, allora dovrebbero accreditarti come fonte.

Una pagina delle Condizioni d’uso appropriata deve essere completa e deve essere tenuta in giudizio in caso di necessità. Sebbene sia possibile utilizzare un plug-in WordPress per generare un modello, non suggerisco questo metodo soprattutto se si utilizza il sito web per vendere prodotti o servizi. Se usi un modello, passaci sopra con un pettine a denti fini e modificalo per adattarlo alle tue esigenze aziendali.

Per ottenere i migliori risultati, puoi chiedere a un avvocato di consultare la pagina Termini di utilizzo in modo che possano eliminare eventuali scappatoie per potere avere protezione legale quando qualcuno presenterà un reclamo in seguito. Avere solide Condizioni d’uso ti consentirà di concentrarti sulla crescita della tua attività senza temere di essere coinvolto/a in una causa in seguito.

3. Clausola sugli affiliati

Se ricevi qualsiasi forma di commissione di affiliazione sul tuo sito web, devi disporre di una pagina informativa apposita (disclaimer). Ad esempio, se consigli dei prodotti sul tuo blog e utilizzi i link di affiliazione nei tuoi articoli in cui ricevi una commissione ogni volta che qualcuno acquista qualcosa tramite il tuo link, devi divulgare tali informazioni.

La Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti richiede che i siti web dispongano di una pagina di divulgazione se partecipi a programmi di marketing di affiliazione, se pubblichi banner pubblicitari o annunci contestuali sul tuo sito, o qualunque metodo di guadagno o commissione online.

Sia che tu riceva una compensazione monetaria o una compensazione in prodotti in omaggio, è necessario specificarlo sul tuo sito web. E non puoi nascondere i termini e condizioni delle tue fonti di guadagno in una pagina nascosta e difficile da trovare. Devi rendere visibile o chiaro ai tuoi utenti che stai ricevendo una compensazione in un modo o nell’altro.

Le pagine di condizioni aiutano a creare fiducia tra i tuoi utenti. Se provi a nascondere il fatto che sei un affiliato di alcuni prodotti o programmi, potresti perdere la fiducia dei tuoi lettori.

Se chiarisci fin dall’inizio che stai ricevendo una commissione, ma che la tua recensione è fatta da un punto di vista obiettivo, il tuo pubblico apprezzerà la tua onestà.

Puoi scrivere rapidamente e brevemente una politica di divulgazione, ma se non vuoi perdere tempo a scriverla, il plug-in WP Legal Pages ti aiuterà a generare un modello di divulgazione generico in pochi secondi.

Si noti, tuttavia, che la versione gratuita del plug-in WP Legal Pages non include questa particolare pagina, dovresti considerare l’aggiornamento alla versione premium.

4. Politica di esclusione di responsabilità degli utili

Se stai vendendo un prodotto che genererà un reddito per i tuoi clienti o visitatori, devi avere una pagina per la politica di esclusione di responsabilità sugli utili. Ciò è particolarmente importante per i prodotti SAAS o Software as a Service e corsi online che insegnano alle persone diverse strategie per fare soldi online o offline.

Le pagine di vendita sono spesso esagerate. La maggior parte dà l’impressione che usando il prodotto o il servizio che promuovono possa far guadagnare loro una quantità illimitata di denaro in un breve periodo di tempo. Se ti occupi di Internet Marketing, allora sai tutto su questa tecnica di marketing squallida.

Tuttavia, se osservi attentamente la sezione a piè di pagina del sito web di vendita, vedrai un Disclaimer sulle entrate che ti dice che le entrate sono solo stime e non sono garantite.

4 elementi base per una buona politica di esclusione di responsabilità degli utili:

Innanzitutto, è necessario indicare che le entrate fornite sul sito sono solo stime. In secondo luogo, è necessario chiarire che i risultati non sono garantiti. Terzo, non vi è alcuna garanzia che il successo di un altro membro possa ripetersi. Infine, i tuoi utenti devono impegnarsi per far funzionare il tuo prodotto o servizio.

Se hai bisogno di un modello di dichiarazione di non responsabilità sugli utili, puoi utilizzare il plug-in WP Legal Pages (versione premium) per generarne uno per te. Ricorda solo di modificare e rivedere le informazioni per assicurarti che si applichino al tuo sito web.

5. Politica di restituzione / rimborso

Una politica di rimborso è d’obbligo se si utilizza il sito web per vendere prodotti o servizi. Questa politica è piuttosto semplice in quanto elenca tutte le condizioni in cui un cliente può avere diritto a un rimborso e le condizioni in cui è possibile rifiutare un rimborso.

Una politica di restituzione, d’altra parte, è importante se vendi prodotti fisici come abbigliamento, gadget, opere d’arte, borse, accessori moda, scarpe, ecc.

La maggior parte dei clienti di eCommerce visita la politica di restituzione e rimborso di un sito web prima di prendere una decisione di acquisto. Se trovano accettabile la polizza, procederanno all’acquisto. Se qualcosa non sembra giusto per loro, annulleranno e premeranno il pulsante Indietro del loro browser.

Una buona politica di restituzione / rimborso includerà i seguenti dettagli:

  • Il numero di giorni in cui un cliente deve restituire il proprio acquisto. Se è al di fuori di quel periodo, non possono beneficiare di un reso / rimborso;
  • Informazioni sulle situazioni in cui riceveranno un rimborso, un credito o una sostituzione;
  • Per i resi, chi paga per la spedizione;
  • Per i prodotti digitali, offrite rimborsi? Se sì, quali sono le condizioni?

Ancora una volta, la versione premium del plug-in WP Legal Pages è un buon punto di partenza. Ovviamente, dovresti esaminare tutto per assicurarti che il contenuto sia conforme alle politiche del tuo sito web.

Come aggiungere pagine legali e dichiarazioni di non responsabilità al tuo sito web

Una volta che le tue pagine legali sono pronte, è il momento di aggiungerle come link al tuo sito web. Le pagine legali sono generalmente collocate nella sezione a piè di pagina (footer) dei siti web e in fondo al carrello dell’eCommerce. Raramente li vedi nei menu principali o anche nelle barre laterali.

Sia che tu abbia usato un plug-in per generare le tue pagine legali, sia che tu abbia creato manualmente una nuova pagina nella sezione Pagine, dovrai comunque aggiungere manualmente le pagine alla sezione piè di pagina del tuo sito.

Ecco cosa devi fare:

1. Aggiungi un menu personalizzato

Vai su Aspetto > Menu. La maggior parte dei temi WordPress ha due posizioni per inserire un menu: Header menu e Footer Menu.

Clicca su Crea un nuovo menu.

nuovo menu wordpress

Nella schermata successiva, digita il nome del tuo nuovo menu. Come titolo scrivi Pagine legali o Footer menu. Clicca su Crea menu quando hai finito.

titolo menu wordpress

Come puoi vedere nel prossimo screenshot, dovrai fare i seguenti passi:

posizione menu wordpress
  1. Seleziona il menu da modificare. In questo caso, dobbiamo modificare il nuovo menu che hai chiamato Pagina legale;
  1. Spunta le pagine che desideri includere nel menu. Per ora, voglio solo aggiungere la pagina dell’Informativa sulla privacy generata dalla versione gratuita del plug-in WP Legal Pages;
  1. Clicca su Aggiungi al menu. Quando lo fai, le pagine selezionate appariranno nella sezione Struttura del menu;
  1. Clicca su Salva Menu per salvare le modifiche.

2. Aggiungi un widget nella sezione piè di pagina

Con il nuovo menu Pagine legali creato, è ora di andare su Aspetto > Widget. La maggior parte dei temi mostrerà la sezione Footer. Per questo tema di esempio, abbiamo due sezioni piè di pagina disponibili e ho scelto Footer 1.

menu widget wordpress

Quello che devi fare dopo è selezionare il widget Menu di navigazione in Widget disponibili e trascinalo su Footer 1.

Dopo aver eseguito questo passaggio, vedrai qualcosa di simile sul tuo schermo:

assegnare menu widget wordpress

Ecco il riassunto di ciò che vedi nello screenshot sopra:

  1. Assicurati che sia il piè di pagina giusto (Footer 1);
  2. Il widget Menu di navigazione apparirà dopo averlo trascinato qui;
  3. Inserisci un titolo. Questo apparirà sul tuo sito web. Ho appena scelto Pagine legali per mantenere le cose semplici e facili da trovare;
  4. Seleziona il menu che hai creato in precedenza. In questo caso, è il menu Pagine legali;
  5. Clicca su Salva per salvare le modifiche.

E questo è tutto. Controlla le modifiche sul tuo sito e scorri verso il basso fino all’area del piè di pagina. Ecco come appare sul mio sito web WordPress di prova.

privacy policy widget wordpress

Conclusione

L’aggiunta di pagine legali e dichiarazioni di non responsabilità al tuo sito web WordPress è indispensabile soprattutto se prevedi di accettare pagamenti online. Come hai appreso in questo capitolo, i plug-in sono utili per generare pagine legali come template da modificare e adattare a seconda dell’attività che svolgi online.

Tuttavia, se vuoi assicurarti di essere al sicuro da problemi legali lungo la strada, è meglio acquistare un servizio professionale creato da esperti come Iubenda. Offrono un plugin per WordPress che ti permette di integrare la barra dei cookie e di fare delle scansioni periodiche del tuo sito web. Inoltre i testi della privacy policy e della cookie policy si aggiornano automaticamente.

Share this article
Shareable URL
Prev Post

I 5 libri migliori per imparare a creare un sito web con WordPress [Giugno 2023]

Next Post

40+ Scorciatoie da tastiera WordPress per risparmiare tempo mentre scrivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + 7 =

Read next
0
Share